Webtudordimatematica
Esercizi di cinematica

Moto di un proiettile verso una nave pirata

L'esercizio non è chiaro?

Richiedi informazioni

Una nave pirata è ormeggiata a $500$ metri dalla base di un forte che difende l'entrata del porto di un'isola. Il cannone che la protegge, piazzato a livello del mare, ha una velocità di lancio di $82m/s$ (vedi figura). Calcolare:

  1. a quale alzo (angolo di elevazione $\theta$) si deve puntare il cannone per colpire la nave pirata;
  2. il tempo di volo in corripondenza dell'alzo maggiore;
  3. a quale distanza dal porto deve portarsi la nave per essere fuori dalla portata di tiro del cannone.
Esercizio 1

Moto di un proiettile sparato da un cannone verso una nave pirata

PUNTO a)

Il moto del proiettile è un moto uniformemente accelerato lungo la direzione $y$ (perchè sogggetto all'accelerazione di gravità) e un moto rettilineo uniforme lungo la direzione $x$ (poichè la velocità orizzontale è costante). Le equazioni che descrivono il suo spostamento sono quindi: $$\begin{cases} x(t)&=&x_0+v_{0x}t\\ y(t)&=&y_0+v_{0y}t+\frac{1}{2}a_yt^2\end{cases}$$ dove

  • $x_0=0$ e $y_0=0$ (posizione iniziale del proiettile);
  • $v_{0x}=v_0\cdot\cos\theta$ e $v_{0y}=v_0\cdot\sin\theta$ (componenti della velocità lungo le due direzioni ricavate applicando i teoremi sul triangolo rettangolo);

    Vettore velocità scomposto nelle due componenti orizzontale e verticale

  • $a_y=-g$ (accelerazione verticale dovuta alla gravità);

Semplificando e sostituendo nelle due equazioni tali espressioni otteniamo: $$\begin{cases} x(t)&=&v_0\cdot\cos\theta\cdot t\\ y(t)&=&v_0\cdot\sin\theta\cdot t-\frac{1}{2}gt^2\end{cases}$$

Ricaviamoci l'angolo $\theta$ imponendo che l'ascissa del proiettile sia $x(t^*)=d$ e che l'ordinata sia $y(t^*)=0$ ad un certo istante $t^*$ dell'impatto con la nave: $$\begin{cases} d&=&v_0\cdot\cos\theta\cdot t^*\\ 0&=&v_0\cdot\sin\theta\cdot t^*-\frac{1}{2}gt^{*2}\end{cases}$$

Esplicitiamo $t^*$ nella prima equazione e sostituiamolo nella seconda: $$\begin{cases} t^*&=&\frac{d}{v_0\cos\theta}\\ 0&=&v_0\cdot\sin\theta\cdot \frac{d}{v_0\cos\theta}-\frac{1}{2}g\frac{d^2}{v_0^2\cos^2\theta}\end{cases}$$

Risolviamo la seconda equazione appena ottenuta ricavando $\theta$: $$\begin{array}{l} -\frac{1}{2}g\frac{d^2}{v_0^2\cos^2\theta}+\cancel{v_0}\cdot\sin\theta\cdot \frac{d}{\cancel{v_0}\cos\theta}=0\\ -gd^2+\sin\theta\frac{d}{\cancel{\cos\theta}}\cdot 2v_0^2\cos^{\cancel{2}}\theta=0\\ -gd^2+dv_0^2\cdot 2\sin\theta\cos\theta=0\\ -gd^2+dv_0^2\cdot\sin2\theta=0\\ \sin2\theta=\frac{gd^{\cancel{2}}}{\cancel{d}v_0^2}=\frac{gd}{v_0^2}=\frac{9.81\cdot500}{82^2}=0.73\end{array}$$

Le possibili soluzioni della precedente equazione sono date da: $$\begin{array}{l} 2\theta=\arcsin(0.73)\\ 180°-2\theta=\arcsin(0.73)\end{array}$$ ossia $\theta_1=23.44°$ e $\theta_2=66.56°$. Questo vuol dire che ci sono due diverse angolazioni con cui il cannone potrà posizionarsi per colpire la nave.

PUNTO b)

Il tempo $t^*$ di volo in corrispondenza dell'alzo maggiore ($\theta_2$) è già stato trovato ed è: $$t^*=\frac{d}{v_0\cos\theta_2}=\frac{500}{82\cdot\cos66.56°}=15.33s$$

PUNTO c)

La distanza a cui dei porsi la nave affinchè non venga colpita dal cannone coincide con la gittata massima. Questa può essere calcolata considerando nuovamente il sistema con le due equazioni dello spostamento, imponendo $x(t)=x_G$ e $y=0$: $$\begin{cases} x_G&=&v_0\cdot\cos\theta\cdot t\\ 0&=&v_0\cdot\sin\theta\cdot t-\frac{1}{2}gt^2\end{cases}$$

Sostituendo il tempo $t$ ricavato dalla prima equazione ($t=x_G/(v_0\cos\theta)$) nella seconda, dopo alcuni passaggi otteniamo: $$\begin{array}{l} -gx_G^2+x_Gv_0^2\cdot\sin2\theta=0\\ gx_G^2-x_Gv_0^2\cdot\sin2\theta=0\\ x_G(gx_G-v_0^2\cdot\sin2\theta)=0\end{array}$$ da cui, trascurando la soluzione non significativa $x_G=0$, otteniamo $gx_G-v_0^2\cdot\sin2\theta=0$, ossia: $$x_G=\frac{v_0^2-\sin2\theta}{g}$$ che è l'espressione della gittata del proiettile.

Ricaviamoci la gittata massima derivando rispetto a $\theta$ tale espressione: $$x_G'=\frac{2v_0^2\cos2\theta}{g}$$

Risolvendo $x_G'=0$ otteniamo l'angolo $\theta$ che massimizza la gittata: $$\frac{2v_0^2\cos2\theta}{g}=0\quad\Rightarrow\quad cos2\theta=0 \quad\Rightarrow\quad \theta=45°$$

Dunque la distanza cercata si trova sostituendo nell'espressione di $x_G$ il valore di $\theta$ appena trovato: $$x_G=\frac{82^2-\sin90°}{9.81}=685.42m$$

L'esercizio non è chiaro?

Statistica
Video corsi

Video corso R per ricercatori e professionisti

Leggi tutto

Altri esercizi di fisica

Il quaderno degli appunti
Statistica e Probabilità

Tavola della distribuzione normale standard: come leggerla

La tavola della distribuzione normale standard ti permette di calcolare la probabilità a sinistra di un dato quantile o viceversa trovare il valore d
Analisi matematica

Calcolo delle derivate

La teoria dell'analisi matematica ci dice che, a norma di definizione, il calcolo della derivata di una funzione equivale al calcolo del limite del ra
Trigonometria

Teorema della corda, teorema delle proiezioni, teorema dei seni e dei coseni

Teorema della corda La misura di una corda di una circonferenza è uguale al prodotto tra la misura del diametro ed il seno di uno qualunque degli ang