NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Punti di flesso

Definizione di punto di flesso

Sia $f:(a,b)\rightarrow\mathbb R$ una funzione e sia $x_0\in (a,b)$ un punto per cui passa la tangente al grafico di $f$. Si dice che $x_0$ è un punto di flesso per $f$ se la tangente suddetta attraversa il grafico di $f$.

Punti di flesso di una funzione

In sostanza, un punto di flesso è un punto in corrispondenza del quale la funzione cambia concavità (dal basso verso l'alto o dall'alto verso il basso).

C.N. affinchè una $f$ presenti un punto di flesso

Sia $f:(a,b)\rightarrow\mathbb R$ una funzione e sia $x_0\in (a,b)$. Se $x_0$ è un punto di flesso e $f''(x)$ è continua in $x_0$ si ha:

$$f''(x_0)=0$$

Il viceversa di questo risultato non vale in generale, nel senso che esistono funzioni la cui derivata seconda si annulla in qualche punto $x_0$ che però non è un punto di flesso.

Controesempio per la C.N. sulla derivata seconda nulla

La funzione $f(x)=x^4$ ha derivata seconda nulla in $x_0=0$, infatti:

$$f'(x)=4x^3,\quad f''(x)=12x^2\quad\Rightarrow\quad f''(0)=0$$

Ma, $x_0=0$ non è un punto di flesso per la funzione, bensì un punto di minimo relativo.

C.S. affinchè $f$ abbia punti di flesso

I seguenti risultati, danno invece delle condizioni sufficienti affinchè $f$ abbia dei punti di flesso. Tali condizioni sono confrontabili con le condizioni sufficienti per l'esistenza dei min e dei max relativi.

Teorema 1

Sia $f:(a,b)\rightarrow\mathbb R$ una funzione e sia $x_0$ un punto interno ad $(a,b)$ tale che $\exists\ f''(x)\forall x \in I(x_0)$. Si ha:

$$\bbox[#fd7b01,5px,border:2px solid #fd7b01]{f''(x)\left.\begin{array}{l} > 0\quad \forall x \in I_+(x_0)\\ = 0\quad \mbox{per } x=x_0\\ < 0\quad \forall x \in I_-(x_0)\end{array}\right\}\Rightarrow\quad x_0 \mbox{ punto di flesso per $f$}}$$ oppure $$\bbox[#fd7b01,5px,border:2px solid #fd7b01]{f''(x)\left.\begin{array}{l} < 0\quad \forall x \in I_+(x_0)\\ = 0\quad \mbox{per } x=x_0\\ > 0\quad \forall x \in I_-(x_0)\end{array}\right\}\Rightarrow\quad x_0 \mbox{ punto di flesso per $f$}}$$

Teorema 2

Sia $f:(a,b)\rightarrow\mathbb R$ derivabile $n$ volte e sia $x_0\in (a,b)$ tale che $f''(x_0)=f'''(x_0)=\dots=f^{(n-1)}(x_0)=0$ e $f^{(n)}(x_0)\neq 0$, allora:

  1. se $n$ dispari $\Rightarrow\quad x_0$ punto di flesso per $f$
  2. se $n$ pari e $f^{(n)}(x_0)>0\quad\Rightarrow\quad f$ convessa in un intorno di $x_0$
  3. se $n$ pari e $f^{(n)}(x_0)<0\quad\Rightarrow\quad f$ concava in un intorno di $x_0$

Breve schema per la ricerca dei punti di flesso di una funzione

Eventuali punti di flesso di una funzione possono essere cercati tra i seguenti:

  1. punti a tangente non verticale, ovvero quei punti $x_0$ che risultano di minimo o di massimo relativo per $f'$.
  2. a tangente verticale, ovvero quei punti $x_0$ in cui la $f$ è continua e $f'(x_0)=\pm\infty$

Esempio sulla ricerca di punti di flesso di una funzione

Trovare, se ne esistono, i punti di flesso della seguente funzione:

$$f(x)=e^x(x^2-2x-2)$$

La funzione data è definita in tutto $\mathbb R$, per cui basta calcolare la derivata seconda e verificare per quali valori di $x$ si annulla.

$$f'(x)=e^x(x^2-2x-2)+e^x(2x-2)=e^x(x^2-2x-2+2x-2)=e^x(x^2-4)$$ $$f''(x)=e^x(x^2-4)+e^x\cdot 2x=e^x(x^2+2x-4)$$

I punti di flesso si determinano risolvendo l'equazione $f''(x)=0$$.

$$e^x(x^2+2x-4)=0\quad\Leftrightarrow\quad x^2+2x-4=0\quad\Leftrightarrow\quad x=-1\pm\sqrt{5}$$

Essendo la funzione continua in tutto $\mathbb R$ possiamo dire che $x=-1+\sqrt{5}$ e $x=-1-\sqrt{5}$ sono punti di flesso per la funzione.

Vai allo studio di funzioni svolti

Letto 4504 volte

Effettua il LOGIN al sito per aggiungere commenti oppure REGISTRATI se non hai ancora un account.